Real Basilica di Superga

Santuario della Natività di Maria Vergine


 

La Basilica di Superga, sul colle omonimo, a 672 metri sul livello del mare, una delle quote più alte fra le verdeggianti colline, che fanno da anfiteatro alla città di Torino, è meta di pellegrinaggi da tutte le parti d'Italia e luogo di intensa devozione mariana

 La devozione alla Madonna delle Grazie di Superga risale a molti secoli addietro, prima del 1439 i fedeli veneravano a Superga una icona dal titolo «La Madonna delle Grazie », il Juvarra edificando sullo stesso luogo questa stupenda Basilica e collocando la stessa effige della Madonna non fece altro che incrementare sempre più la devozione alla Vergine Santa di Superga.

 

Dal  1966 l'ufficiatura della Basilica è affidata  ai

 

  Frati dell' Ordine  dei Servi di Maria

 

                                    Dialogo della chiesa

E l'Abside dice

    Io sono il confine della tenebra.    

E la Facciata dice

    Io sono la muraglia del cielo.

E la Navata maggiore dice

    Io sono la via lattea del Signore.

e le Colonne dicono

    Noi siamo la selva immobile.

E la Volta sopra l'altare dice

    Io sono l'arcobaleno eterno.

E la Cripta dice

    Io sono la stiva dei corpi che   dormono nel   Signore.

E l'Altare maggiore dice

    Io sono la mensa della vita.      

E il Tabernacolo dice

    Io sono l'arca del silenzio.

E un Capitello dice

    Io sono un nido di angeli.

E un altro Capitello dice

    Io sono un fascio di palme.

E un terzo Capitello dice

    Io sono un nodo di sole.

E il Tetto dice

    Io sono il limite dello spazio.

E il Chiostro dice

    Io sono l'anello della sposa.

E una Cella dice

    Io sono la camera segreta dell'amore.

E la Sacrestia dice

    Io sono il vestibolo delle nozze.

E un Arco romanico dice

    Io sono la rotondità della terra.

E un Arco gotico dice

    Io sono la verticalità del verbo.   

e il primo Arco dice

    Io sono la perfezione della luce.

e il secondo Arco dice                  

    Io quella del Mistero.

 

E l'ombra di frate «Nessuno» dice...

    Archi, capitelli, colonne

    voi non siete che forme dello spirito,

    la sintesi; Egli si è fatto in noi

    di carne, noi ci siamo fatti in voi

    di pietra, per essere tutti insieme l'Unità.

    E come ogni mattone ha bevuto una goccia

    del suo sangue, cosi ognuno canti ora

    la nota della sua misurata libertà.

    Perché voi siete tutti insieme l'Armonia.

    E quando forse gli uomini non parleranno

    più di lui, continuate a parlare voi, o pietre

 

 

Padre DAVID M. TUROLDO

Frate  O.S.M.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Abate  FILIPPO JUVARRA

Architetto

 

 

 

Orari delle Funzioni, Centro Accoglienza Pellegrini e Visitatori, tutte le 

 

 

Centre of Hospitality for Pilgrims

 

 

 

Servizi Museali:  Ulteriori informazioni (English Translations)

 

 


Pagina Web ideata e realizzata da:

 Pier Vincenzo Salviato

con il contributo di  Luca Salviato

 nulla osta e responsabile del sito: 

Padre Benedetto Marengo 

Rettore della Basilica

Aprile 2001


 cometa

 
dth="269">