Rovereto - parrocchia di San Marco - le varie realtà - Rovereto (tn) - parrocchia di San Marco

Vai ai contenuti

Menu principale:

la parrocchia


REALTA' CHE FANNO CAPO ALLA PARROCCHIA




oratorio rosmini rovereto

ORATORIO ANTONIO ROSMINI

Inaugurato sabato 18 ottobre 2008, dopo un lungo restauro, lo storico Oratorio Rosmini
(1912) è  di proprietà della Parrocchia di San Marco. Apre ogni sabato pomeriggio per due ore, con proposte varie rivolte a bambini, adolescenti e giovani. L’attività è sostenuta in parte dal Comune di Rovereto. Vi opera anche un volontario della Comunità Murialdo.


centro pastorale beata giovanna rovereto

CENTRO PASTORALE BEATA GIOVANNA

Gestito dalla Suore di Carità (Maria Bambina), il Centro Pastorale
Beata Giovanna” sorge sull’antico monastero delle clarisse di San Carlo, fondato dalla Venerabile Giovanna Maria della Croce. Segue pastoralmente i bambini e le famiglie, offre loro anche un’opportunità di gioco e svago, ed è dotato di diverse sale e aule, che vengono utilizzate per gli incontri dei vari Gruppi ecclesiali della Città e dell’intera Zona pastorale.


casa natale rosmini rovereto

CASA NATALE ROSMINI

Risalente alla metà del XVII secolo, l'antico palazzo nobiliare diede i natali, il 24 marzo 1797, al filosofo don Antonio Rosmini
, beatificato il 18 novembre 2007.
La struttura è tenuta dai padri Rosminiani ed è annessa alla Chiesa della Madonna di Loreto.


chiesa del suffragio rovereto

CHIESA DEL SUFFRAGIO

Ristrutturata nel 2000, la Chiesa del Suffragio
, di stile barocco, fu fatta costruire dalla Confraternita del Suffragio (1739). Nel 1747 i Tedeschi residenti a Rovereto per attività commerciali ed artigianali ricevettero il permesso di riunirsi nella chiesa del Suffragio per le celebrazioni religiose nella loro madrelingua. Attualmente vi si celebrano la Messa prefestiva e le Messe feriali di alcuni Gruppi interparrocchiali.


chiesa del redentore a rovereto

CHIESA DEL REDENTORE
L'Oratorio della Confraternita del Santissimo Sacramento

Fondata nel 1654 dalla Confraternita del SS. Sacramento, la chiesetta è tutt’ora benedetta e quindi luogo di culto a tutti gli effetti. Negli anni ’50 intere generazioni di studenti l’avevano scelta come sede delle loro riunioni e celebrazioni; successivamente fu valorizzata dalla Comunità parrocchiale di S. Marco come “statio” quaresimale, cioè punto di raccolta di partenza e di speciali processioni penitenziali legate particolarmente alle “quattro tempora”. Più recentemente, con intenti meno liturgici, ma pur sempre legati al sacro è stata utilizzata come sede di mostre a soggetto sacro per iniziativa di associazioni varie, come pure sede di mostre di artisti locali più qualificati

(< foto di Federico Baroni)

Torna ai contenuti | Torna al menu