Le preghiere a S. Antonio
(sempre in aggiornamento)

Supplica a S.Antonio - Preghiera dell'Ammalato - Invocazione a S.Antonio
Preghiera del Giovane - Per in nostri benefattori - Per una persona ammalata
Preghiera che si recita ogni martedì

Supplica a Sant'Antonio                                            (torna su)
           
O gloriosissimo Sant'Antonio, benignissimo mio protettore e potentissimo mio avvocato, a voi fiducioso ricorro nelle presenti mie necessità e spero di essere da voi esaudito. Voi sapete le mie angustie, conoscete i miei bisogni, vede­te le mie afflizioni, ma vedete pure la fiducia che in voi ho ri­posto: si, da voi mi aspetto aiuto, il soccorso, la consolazione. Deh! porgete a me la vostra mano potente, e guidatemi al porto bramato in mezzo alla tempesta, dalla quale sono in ogni parte sbattuto. Non voglio mettere misura ai vostri soccorsi ma lascio interamente a voi il modo d'aiutarmi, che voi ben sapete quello che è più utile e vantag­gioso. Mi esaudirete, o Antonio santo? Ne sono indegno, lo confesso, perché ho meritato purtroppo con i miei peccati ogni più gran male; e le presenti mie angustie ed afflizioni sono troppo lievi castighi alle mie tante colpe. Ma ora ne sono pentito e dolente, e voi non abbiate riguardo alla mia indegnità bensì alla fiducia che in voi ho riposto. Sentite, o amabile Santo, prima di negarmi la grazia che vi domando, consultate il cuore vostro generoso e magnanimo, se esso vi dice di non esaudirmi, fatelo pure che io ne sono contento. Ma no, o Santo misericordioso, no, non sia mai vero che in mezzo a tanti, i quali in voi ritrovano aiuto, soccorso e consolazione, io solo non abbia ad essere da voi esaudito. Un raggio di speranza già rifulge alla mia mente, e una voce sento al cuore la quale mi dice che voi non volete di­sprezzare la mia umile supplica e la mia povera offerta. Deh! si, o gran Santo, accettatela ed esauditela. Amen.

 

Preghiera di un ammalato                                        (torna su)
   Ammirabile Santo, glorioso per la celebrità dei tanti miracoli operati in vita e per le grazie e i miracoli, che adesso continuamente impetri a beneficio della povera umanità sofferente, io, fedele tuo devoto, molestato dalla mia malattia, che da tempo mi affligge, con cuore pieno di immensa fiducia a te ricorro. E vero che non merito di essere esaudito, per avere tante volte offeso il mio Dio e meritato giustamente i suoi castighi, ma, o caro Santo, io pen­tito delle mie colpe a te ricorro per ottenere prima di tutto il perdono dei miei peccati e la piena rassegnazione alla Divina Volontà, e poi per ottenere la guarigione dalla mia presente infermità, se la mia salute può servire per il bene dell'anima mia e per la gloria di Dio. Non disdegnare la mia preghiera, ma muoviti a compassione del mio stato, guarda la mia necessità, e guariscimi. Offro il mio male a te perché me ne liberi e mi ridoni la primitiva santità. Amen. (Pater, Ave, Gloria)

Invocazione a Sant'Antonio                                       (torna su)
    Ricordati, o caro S.Antonio, che tu hai sempre aiutato e consolato chiunque è ricorso a te nelle sue necessità. Animato da grande confidenza e dalla certezza di non pregare invano, anch'io ricorro a te, che sei così ricco di meriti davanti al Signore non rifiutare la mia preghiera ma fa che essa giunga, con la tua intercessione al trono di Dio. Vieni in mio soccorso nella presente angustia e necessità, e ottienimi la grazia che ardentemente imploro, se è per il bene dell'anima mia.

Preghiera del Giovane                                               (torna su)
    O glorioso S.Antonio, amico dei giovani, a te mi rivolgo con fiducia, a te affido le mie aspirazioni e i miei desideri. Aiutami a vivere puro di cuore, costante nella pratica della vita cristiana e fa che sia capace di attuare gli ideali più belli. Ti raccomando il mio studio, che voglio affrontare con serietà in modo da formarmi alla vita ed essere utile ai miei cari e al mio prossimo. Fa che possa trovare dei veri amici, tienimi lontano da ogni male, e aiutami a essere forte nelle mie convinzioni umane e cristiane. Proteggimi sempre e intercedi per me presso Dio. Amen.

Per i nostri benefattori                                                (torna su)
    O glorioso Santo, che sei tanto vicino al Signore, ti pre­ghiamo di intercedere per tutti coloro che ci fanno del bene. Ricordati anche di tutti coloro che nel passato ci sono stati vicini con la loro bontà, il loro aiuto e il loro conforto. Che il Signore esaudisca le loro aspirazioni e i loro desideri, e ricompensi largamente le loro necessità in questa vita e in Paradiso. Amen

Per una persona ammalata                                         (torna su)
    O caro S. Antonio, che sempre benefichi quelli che fiduciosi ricorrono a te, ti prego con fervore per una perso­na ammalata, a me tanto cara. Ti supplico di ottenerle il dono della guarigione, o almeno che le siano sollevate le sofferenze e abbia la forza di farne l’offerta a Dio in unione alla passione di Cristo. Tu che nella vita terrena fosti amico dei sofferenti e ti prodigasti per loro con la carità e col dono dei miracoli, sii vicino a noi con la tua protezione, consola il nostro cuore e fa’ che le nostre sofferenze fisiche e morali, siano fonte di merito per la vita eterna. Amen.

 

Preghiera che si recita ogni martedì                            (torna su)
    O Santo dei miracoli, o caro nostro protettore, eccoci prostrati ai tuoi piedi per chiederti favori e grazie. Noi oggi eleviamo a te la nostra fervorosa preghiera e ti supplichiamo di ascoltarci, di esaudirci e di intercedere per noi.
    Siamo genitori che domandiamo la pace nelle nostre famiglie, il lavoro e il pane quotidiano, siamo figli che domandiamo benedizioni e grazie per i nostri parenti, siamo ammalati che domandiamo sanità, siamo giovani, siamo fanciulle che domandiamo assistenza e protezione divina, con la speranza di un lieto e prospero avvenire; siamo poveri bisognosi, siamo afflitti, siamo peccatori che veniamo a te per aiuti e grazie. Tu conosci i bisogni, le miserie e le angustie nostre, tu sai quali pericoli sovrastano le nostre anime e quali dolori tormentano i nostri corpi, tu conosci tutte le nostre necessità e i bisogni nostri.
    Ebbene dì tu, per noi, una parola a quel bambino che stringi tra le tue braccia e siamo certi di essere esauditi.
3 Gloria
    Se tanti e distinti furono i meriti che voi accumulaste in terra, o Antonio, sublime senza dubbio e distinto deve essere il grado di gloria che raggiungeste in cielo. Noi ne esultiamo, e come vostri teneri figli e fervidi divoti ne rendiamo infinite grazie a Dio, cui piacque rendervi così glorioso. Ma deh ! dall’alto trono di gloria ove sedete luminoso in cielo, chinate vi preghiamo, deh !chinate pietoso o sguardo sopra di noi. Mirate quanti pericoli circondano l’anima, quante miserie affliggono il nostro corpo; mirate le campagne che sono voi d’intorno, le navi che solcano i burrascosi mari, le genti che ci appartengono, tutti i Procidani, e specialmente i vostri devoti. Mirateli e siate voi l’Angelo custode che li difenda dagli assalti dell’inferno, e li faccia perseveranti nel bene: che tutti consoli e santifichi in terra, tutti faccia beati insiem con voi per tutti i secoli dei secoli in Paradiso. AMEN.