8 dicembre 2015 - 20 novembre 2016: Giubileo straordinario della misericordia

Le chiese nella Parrocchia S. Sofia Cupola La Madonna Papa Francesco

Chiesa di S. SofiaLa Parrocchia

«...La parrocchia è una determinata comunità di fedeli che viene costituita stabilmente nell'ambito di una Chiesa particolare, e la cui cura pastorale è affidata, sotto l'autorità del Vescovo diocesano, ad un parroco quale suo proprio pastore....»
(Codice di diritto canonico [CDC], can. 515).

Lendinara, una cittadina di circa 13.000 abitanti, è attraversata, da Ovest verso Est, dal Naviglio Adigetto che la divide in due parti. La zona a sud fa parte della Parrocchia di San Biagio, quella a nord della parrocchia di Santa Sofia. Anche se le due parrocchie per estensione sono simili, non lo sono per il numero di fedeli poiché il centro del paese, ad alta concentrazione di abitanti, è nella parrocchia di S. Sofia. Le famiglie di questa comunità, sono circa 2.400, il numero di fedeli, circa 5.700. La chiesa, più propriamente il Duomo di Santa Sofia, è visibile qui sopra.

Nell'ambito della parrocchia di S. Sofia, troviamo altre chiese, alcune di queste, sono aperte solamente in occasione di celebrazioni particolari o ricorrenze: la Chiesa di S. Giuseppe, di S. Anna, di San Rocco; quest'ultima è dedicata ai caduti di tutte le guerre. Inoltre, la chiesa di Sant'Agata, più nota come chiesa di San Francesco perché l'attiguo convento è abitato dai Frati Francescani e sono loro a officiare le liturgie. Ultima, ma non meno importamte, è la chiesa dedicata alla Madonna "Nostra Signora del Pilastrello". I monaci olivetani, a cui la chiesa e il monastero, sono affidati, provvedono alla funzionalità dei vari ambienti, curano l'animazione liturgica, sono disponibili per il sacramento della Riconciliazione e promuovono varie iniziative di formazione spirituale e vocazionale.

Numerose sono le associazioni e i gruppi che trovano nella parrocchia la loro naturale collocazione, tra questi citiamo l'Associazione Cattolica, i Gruppi di Preghiera, la Caritas Parrocchiale, il Gruppo Famiglie, gli Scouts, il Gruppo Giovani. Ognuno di loro riveste una fondamentale importanza per la vita della parrocchia.

A due passi dal Duomo, dietro la Torre Campanaria, c'è un edificio storico: «...acquistato dal Vescovo Bonazonta (1288-1305) ... ed amava abitarvi spesso... in epoca successiva mons. Biagio Novelli (1447-1465) vi pose il suo stemma, tutt'oggi visibile in facciata all'Istituto Immacolata...», ora è abitazione delle "Figlie di Maria Ausiliatrice", scuola Parrocchiale dell'Infanzia, scuola Primaria di primo grado e Nido Integrato. Il metodo educativo adottato è ispirato a quello di Don Bosco.